Le aziende si convertono al green

Non solo il singolo cittadino deve impegnarsi per adottare scelte di vita e comportamentali sostenibili, ma anche le grandi aziende sono chiamate a divulgare  messaggi di rispetto dell’ambiente.
Nel Regno Unito è nato da qualche anno un movimento di architetti per la salvaguardia del pianeta, e già Australia, Norvegia, Islanda, Sud Africa e Nuova Zelanda hanno aderito all’iniziativa. L’Italia non è da meno: 8 studi italiani hanno fondato l’Italian Architects Declare Climate and Biodiversity Emergency.

Anche grandi aziende nel settore alimentare si stanno impegnando nella conversione sostenibile delle proprie industrie. La Nestlé ha inaugurato l’Institute of Packaging Sciences, il primo nel suo genere all’interno dell’industria alimentale. L’Istituto si impegna nella ricerca scientifica e tecnologica di soluzioni alternative alla vecchia plastica inquinante, come la creazione di imballaggi riciclabili o riutilizzabili, il riutilizzo di materiali riciclati o la progettazione di tipi di carta estremamente utile alla conservazione di prodotti a base biologica, compostabile e biodegradabile.

La responsabilità della salvaguardia del territorio riguarda sia il cittadino che le Istituzioni, sia i clienti che le grandi aziende.
Tutti insieme possiamo influire sul cambio di rotta globale!

Fonti Adnkronos Il Tempo