Imprese, Social Impact e sostenibilità

Alla Magna Pars di Milano, lo scorso 15 novembre si è tenuto l’ottavo Forum Wpp Italia/The European House-Ambrosetti in cui si è fatto il punto dello stato economico e sociale dell’Italia, toccando tanti temi sensibili. Rispetto ai dati emersi dall’analisi dell’Advisory Board, ancora muoiono prematuramente ogni anno nel mondo circa 7 milioni di persone a causa di malattie legate all’aria inquinata. Questo accade perché circa il 90% della popolazione mondiale vive in luoghi in cui la qualità dell’aria supera nettamente il limite consentito.

La crescente sensibilizzazione sul tema ambientale ha permesso la crescita della partecipazione a mobilitazioni studentesche di massa. Ogni anno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani, ci sono 795 milioni di persone denutrite, 2 miliardi in sovrappeso e 264 milioni di bambini che non hanno accesso all’istruzione.

Il tema della sostenibilità non abbraccia solo l’ambiente ma anche la condizione sociale e molti altri fattori. Come spiega Lauteta durante l’incontro: “Sono cinque i valori chiave per considerare lo sviluppo di un’impresa o di un Paese realmente inclusivo e sostenibile: equità, apertura, intelligenza, stabilità e resilienza.”
Questo dimostra perché le aziende altamente sostenibili sono il 10,2% più produttive di quelle non sostenibili.

Fonte Touchpoint

The European House – Ambrosetti