Skip to content

Oli esausti come riutilizzarli

In Italia, ogni cittadino produce circa 5 kg all’anno di olio esausto derivante dalla frittura, dalla conservazione di alimenti e dalla cottura dei cibi.

Il problema è che più della metà dell’olio esausto non viene recuperato e viene disperso nell’ambiente.

Gli Oli esausti si dividono in 3 categorie:
– gli Oli chiari che provengono delle industrie
– gli Oli scuri che derivano soprattutto dalle macchine e contengono quindi metalli e residui di combustione e ossidati
– gli Oli esausti solubili come olio vegetale per frittura

Come riciclare gli oli esausti

In base alle caratteristiche dell’olio raccolto può essere sottoposto a:
– Rigenerazione
– Combustione
– Trattamento
– Termodistruzione
Rigenerazione: riguarda essenzialmente gli oli lubrificanti. Consiste nell’ottenere nuove basi lubrificanti con le stesse caratteristiche di quelle ricavate dalla raffinazione del petrolio. Si ottengono anche altri prodotti petroliferi come l’olio combustibile, il bitume e il gasolio.

Combustione: è il processo che riguarda gli oli riutilizzabili ma non rigenerabili. Viene eseguita in impianti in grado di sfruttarne il potere calorifico nel rispetto dei limiti di legge riguardo le immissioni in atmosfera.

Trattamento: quando l’olio non può essere rigenerato nè avviato alla combustione, viene inviato ad impianti di trattamento che, attraverso specifici processi chimici, ne modificano la struttura in modo da poterlo avviare alla combustione o alla rigenerazione.

Termodistruzione: quando nessuna delle  precedenti opzioni è possibile, l’olio raccolto viene inviato agli impianti di termodistruzione che adottano sistemi di abbattimento delle immissioni in atmosfera ancora più rigidi. Questo processo riguarda solo lo 0.05% dell’olio raccolto.

 


Immessi in natura provocano grossi danni ambientali è dunque necessario che ogni cittadino
si impegni con la prima fase del riciclo dell’olio: la raccolta.

iRyciclo Play ha pensato ad eco-raccoglitori per la raccolta degli oli esausti.

Per saperne di più