Domani nasce App pesca di plastica: la nuova app per ripulire il mare dalla plastica

Domani 15 luglio sarà possibile scaricare da Google Play e da AppStore la nuova applicazione pensata per ripulire il mare dagli oggetti di plastica.

Non è certamente da intendersi come una soluzione definitiva, ma sicuramente il progetto promosso dal Comune di Otranto e dalla Lega navale Italiana contribuirà alla lenta ripresa di un ecosistema per troppi anni deturpato. L’obiettivo di questa nuova iniziativa è quello di creare una rete tra tutte le sedi della Lega navale italiana.

Attraverso l’applicazione sarà da subito possibile aderire al concorso “ripuliamo il mare dalle plastiche”; una volta confermata la partecipazione, l’app provvederà a certificare i depositi dove verranno recuperate tutte le plastiche avvistate durante manifestazioni di vario genere, come escursioni in barca, regate, immersioni sportive o attività all’aperto in riva.

Al rientro, come si evince dal sito dedicato www.appescadiplastica.it, “in porto si potrà testimoniare in modo certo e univoco il proprio impegno ecologico a beneficio dell’ambiente facendo una foto nel punto di raccolta sito nel piazzale antistante i pontili della Lega Navale di Otranto in prossimità del “pontone”. Il materiale raccolto dovrà essere posizionato nello spazio predisposto accanto al raccoglitore e scattare una foto con l’APP “A Pesca di plastica”.

Il regolamento mette in chiaro le finalità del progetto, l’accesso al concorso e le modalità di svolgimento. Per ulteriori info scrivere a info@appescadiplastica.it