Skip to content

Eco-list: i punti principali della raccolta differenziata

In Italia da molto tempo la raccolta differenziata è entrata a far parte delle nostre principali abitudini. Un atto volto al bene comune e al benessere dell’ambiente.

A conclusione di questa settimana elenchiamo alcuni benefici della suddivisione in casa dei nostri rifiuti in appositi bidoni di raccolta. Tra i principali ne troviamo quattro particolarmente importanti, che sono:

Ognuno di noi produce circa 35 Kg di rifiuti in plastica ogni anno: se questa plastica fosse completamente riciclata, in un comune di 100.000 abitanti si risparmierebbero quasi 12.000 tonnellate di petrolio e carbone!

Avete mai provato a pensare a quanti rifiuti produciamo? I numeri vi lasceranno a bocca aperta: si calcola che ogniuno di noi produce 1,2 Kg di rifiuti al giorno e circa 450 Kg all’anno!

I farmaci, se non differenziati, in discarica possono dar luogo ad emanazioni tossiche ed inquinare il percolato; inoltre, la presenza di antibiotici nei rifiuti può favorire la selezione di ceppi batterici resistenti agli stessi antibiotici.

Permette un risparmio economico notevole. Basti pensare come per produrre una tonnellata di carta vergine occorrono 15 alberi, 440.000 litri d’acqua e 7.600 Kwh di energia elettrica: per produrre una tonnellata di carta riciclata bastano invece 1.800 litri d’acqua e 2.700 Kwh di energia elettrica.

Fonte dei quattro punti (omrsettature.it)