Skip to content

Fino all’ultima goccia di olio usato

Priorità del Conou è raccogliere “fino all’ultima goccia”

Terna, la società che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, e Conou, il Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, collaborano per la sostenibilità ambientale e l’economia circolare, infatti hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che prevede o sviluppo di un programma d’azione comune per una efficiente modalità di raccolta e trattamento degli oli minerali e sintetici esausti utilizzati nei diversi siti della società elettrica, con l’obiettivo di favorire il loro recupero da parte di imprese specializzate nel rispetto e a tutela del territorio.

Con questo accordo – è scritto in una nota- coerentemente con i propri obiettivi strategici, Terna rafforza il proprio impegno nello smaltimento dei residui industriali, contribuendo a favorire una corretta raccolta degli oli minerali e sintetici che vengono usati nelle attività di gestione della rete elettrica all’interno delle proprie sedi sul territorio nazionale, agevolandone il ritiro da parte di imprese selezionate e certificate da Conou.

L’attività del Consorzio sarà rivolta al monitoraggio e all’analisi di Terna che attesterà la recuperabilità degli oli per rigenerazione o altri impieghi, nel rispetto delle normative vigenti in materia di gestione dei rifiuti, e anche grazie a un reciproco e continuo scambio di informazioni e sui servizi e le quantità di oli trattate. Attualmente la maggior parte degli oli utilizzati nelle diverse attività di Terna viene correttamente trattata e destinata alla rigenerazione: questo accordo consentirà di standardizzare e rendere omogeneo a livello territoriale il processo intrapreso da Terna in questi anni.

Tra le azioni di collaborazione previste nell’intesa, Terna e Conou prevedono incontri dedicati e momenti di formazione sul territorio per promuovere una diffusa coscienza ambientale. Inoltre, in tema di rifiuti, Terna ha avviato una serie di iniziative per l’eliminazione della plastica dalle proprie sedi, la raccolta differenziata e lo smaltimento di residui di carta, umido e altri scarti ispirato al modello dell’economia circolare fondato sui principi del riduci-riusa-ricicla.

Terna gestisce attualmente oltre 74.000 km di rete elettrica in alta e altissima tensione, 888 stazioni e 736 trasformatori attraverso 4 centri di controllo sul territorio italiano.

Priorità del Conou è raccogliere “fino all’ultima goccia” di olio usato, ma che sia “di qualità” per poterne garantire la rigenerazione.