Skip to content

Al via il nuovo piano di sostegno di UniCredit per le imprese che vogliono migliorare la sostenibilità del proprio business, in linea con il Pnrr e il paradigma Esg.

Già sottoscritto il primo finanziamento da 10 milioni di euro a Rigoni di Asiago.


A favore delle imprese che si impegnano a migliorare il proprio profilo di sostenibilità, in linea con piano d’azione lanciato da UniCredit a supporto del Pnrr per sostenere la ripresa del Paese facendo leva sul ritorno ai consumi e sulla trasformazione digitale ed ecologica la banca lancia oggi un nuovo prodotto, denominato Finanziamento Futuro Sostenibile, è finalizzato ad incentivare gli investimenti di medio-lungo termine delle aziende italiane supportandone i piani di crescita sostenibile.

Con questo obiettivo lanciamo Finanziamento Futuro Sostenibile impegnandoci a dare credito agevolato sin da subito alle Pmi italiane e aiutandole a cogliere nuove opportunità di crescita, in linea con il Pnrr che è una occasione unica per migliorare la sostenibilità e la resilienza del sistema economico e produttivo italiano, favorendo una transizione equa e inclusiva».

Questa nuova iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attività della task force recentemente costituita da UniCredit a supporto del Piano nazionale di ripresa e resilienza del Governo e strutturata per sostenere le sei mission del Pnrr . L’operazione è vincolata al raggiungimento di due obiettivi Esg che l’azienda si è impegnata a realizzare: da un lato Rigoni di Asiago si impegna ad implementare le attività formative su tematiche legate alla sostenibilità per i propri dipendenti, dall’altro l’azienda si pone l’obiettivo di aumentare significativamente il numero di clienti e di fornitori coinvolti su temi di sostenibilità.

Finanziamento Futuro Sostenibile arricchisce l’offerta di UniCredit a sostegno delle imprese che possono generare un impatto sociale chiaro, concreto e misurabile sul territorio e va a completare ed affiancare l’offerta di Social Impact Banking, attiva in Italia dal 2017, che ha permesso ad UniCredit di erogare 4.645 finanziamenti per un ammontare di circa 232 milioni di euro ad imprese e associazioni del Paese