Skip to content

Casa ecosostenibile: come realizzarla e quali sono i vantaggi

Come rendere una casa ecosostenibile?

Perchè dovremmo avere una casa ecosostenibile? I vantaggi sono molteplici: non solo vengono ridotti sprechi e consumi inutili, ma questa tipologia di abitazione comporta un impatto minimo sull’ambiente. Adottando alcune accortezze si può rendere la propria casa ecosostenibile e optare per questa trasformazione è più facile di ciò che si pensa. A partire dai sistemi di erogazione dell’acqua fino a qualche idea ecofriendly, con qualche piccola mossa strategica si renderà la propria casa un esempio di sostenibilità ambientale.

Le linee guida da tenere a mente sono: non sprecare l’acqua per consumare meno e in modo più responsabile. Risparmiare l’acqua non significa solo chiudere i rubinetti. Molti rubinetti infatti sono di vecchia generazione dunque sostituendoli con quelli dotati di aeratori uscirà lo stesso volume d’acqua, ma con un consumo effettivo minore. Stesso discorso con lo sciacquone del bagno che può essere sostituito con quelli a doppia erogazione. Ciò permette di utilizzare la quantità di acqua che ci è effettivamente necessaria. Attenzione anche alle abitudini, la doccia al posto del bagno e lavatrici e lavastoviglie usate a pieno carico fanno sicuramente la differenza !

Usare l’energia in modo efficiente e intelligente; quando utilizziamo la maggior parte degli elettrodomestici è a basso consumo energetico, quindi, in caso di nuovi acquisti, è bene sempre scegliere la classe energetica più vantaggiosa. A volte però occorre proprio spegnere gli interruttori. Quante volte infatti ci ritroviamo davanti alla tv accesa con in mano il cellulare oppure lasciamo in stand-by computer e tablet che potrebbero essere invece spenti. Queste accortezze riducono di certo l’importo della bolletta, ma attenzione anche alle lampadine.

Quali sono i vantaggi di una casa ecosostenibile?

Una casa ecologica è un’abitazione costruita con materiali esclusivamente rinnovabili e riciclabili. Oltre a questo, le costruzioni ecologiche si caratterizzano per essere realizzate con fonti che si trovano in natura e che quindi non hanno nessuna conseguenza negativa sull’ambiente. Il primo vantaggio è appunto quello della sostenibilità: per la costruzione di una casa ecologica non si necessita di discariche per rifiuti, siano essi inerti o radioattivi e i materiali sono riutilizzabili. La casa si integra alla perfezione con l’ambiente esterno diventando un tutt’uno con esso.

Costruire una casa ecologica permette di godere anche di una serie di benefici per quanto riguarda la salute. Per prima cosa i materiali usati sono perfettamente asciutti e questo permette di evitare il rischio di comparsa di umidità, condense e funghi. La casa ecologica può essere abitata anche da chi soffre di particolari intolleranze perché i materiali usati sono privi di formaldeide e non sono trattati con collanti o pitture finali ricche di agenti chimici. Il legno, così come altri materiali sostenibili, non trasportano gas radon che potrebbe rivelarsi dannoso per il fisico. Le case ecologiche sono più sicure delle costruzioni tradizionali, questo perché godono di due caratteristiche importanti: antisismicità e assenza di scariche elettrostatiche. Le costruzioni, essendo molto elastiche, riusciranno a resistere a qualsiasi movimento tellurico oltre a essere adatte a tollerare in maniera ottimale il fuoco. Inoltre, i materiali usati, on riflettono le onde elettromagnetiche causate dagli elettrodomestici, permettendo il massimo della sicurezza in ogni occasione.

Le case ecologiche vengono costruiti con materiali che possono avere un costo minore rispetto a quelli usati nell’edilizia tradizionale. I tempi di costruzione sono inoltre ridotti e questo permette di risparmiare i costi della mano d’opera. Un’abitazione ecosostenibile riesce infine a rendere perfetto l’isolamento termico e acustico garantendo il massimo comfort abitativo e un notevole risparmio in termini di consumi.