Accordo tra Anci e Coreve per gli imballaggi in vetro

È stato ufficializzato il documento tecnico che vede Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Coreve (Consorzio Recupero Vetro) uniti per garantire una raccolta differenziata eccellente per tutti i comuni italiani.

Per i prossimi cinque anni, quindi entro il 2024, si pagheranno 74 euro a tonnellata. La questione più interessante è quella relativa alla raccolta differenziata del vetro, dove finalmente dopo un lungo periodo di dibattiti, si dispongono le misure per un riciclo del vetro differenziato per colore.

“Con più di 1.800.000 tonnellate, l’Italia si piazza al secondo posto nella classifica dei paesi europei più “ricicloni” di vetro, davanti a noi solo la Germania. Secondo i dati pubblicati dalla Federazione europea dei produttori di contenitori di vetro, i tassi medi di riciclo del vetro nell’Unione Europea, già dal 2012, hanno superato la soglia del 70 per cento e l’Italia si posiziona al di sopra di questa media e, negli ultimi 5 anni, la raccolta del vetro non ha fatto altro che migliroare. Dagli anni Novanta a oggi il tasso del riciclo del vetro è cresciuto del 131%.” (fonte Eurovetro.com)

L’Italia, proprio perché rappresenta un’eccellenza nel recupero del vetro, alimenta la sua identità sostenibile favorendo l’economia circolare nazionale. Pertanto, dal primo settembre disporrà una serie di contributi destinati a tutti i comuni del territorio.

Come espone il presidente di Coreve Gianni Scotti “L’obiettivo principale dell’intesa  è premiare la qualità della raccolta del vetro finalizzata al riciclo. Per questo, da un lato abbiamo accettato un elevato incremento (+40%) dei corrispettivi per materiale di alta qualità (per coprire l’80% dei costi di un servizio di raccolta differenziata efficace ed efficiente, come richiesto dalle nuove Direttive) ma, dall’altro, abbiamo ridotto significativamente i contributi per chi effettua una pessima raccolta. In quest’ottica va anche vista l’introduzione di strumenti ad hoc, come: la sperimentazione della raccolta differenziata divisa per colore, l’introduzione di un premio per la riduzione della presenza di sacchetti e importanti risorse aggiuntive per la comunicazione ai Cittadini. […] (fonte cit. alternativasostenibile.it)

Riguardo la diversificazione del colore del vetro, iRyciclo Play propone un Eco-raccoglitore con un design capace di disporre al suo interno due contenitori da 1100 lt, con i due rispettivi sportelli per il conferimento di vetro clear (quello con più valore) e vetro flower, col fine di garantire una raccolta differenziata ancora più precisa e di qualità (vedi l’immagine).

iRyciclo Play – Ecoraccoglitori SMART

iRycicloPlay per la tua azienda

Perché oggi essere green è fondamentale per il successo di un’azienda ?

Negli ultimi anni l’impatto negativo dell’attività dell’uomo sull’ambiente è diventato oggetto di dibattito pubblico.

I consumatori stanno acquisendo maggior sensibilità e consapevolezza riguardo a queste tematiche e,

difatti, sono sempre più propensi a scegliere aziende attente alle questioni ambientali.

COSA FA IRYCICLO PLAY?

  • Produce eco raccoglitori MADE IN ITALY con Marcatura CE garantiti 5 anni.
  • Personalizza gli eco-raccoglitori con i loghi delle aziende partner, comune, azienda addetta alla raccolta ecc.
  • Installa gli eco-raccoglitori su suolo pubblico e/o privato.
  • Crea un network in DIGITAL SIGNAGE e notifiche push per l’eco-advertising.

COSA NON FA IRYCICLO PLAY?

  • NON si occupa del ritiro dei materiali conferiti.
  • NON è il proprietario del materiale conferito.
  • NON richiede alcun contributo per la messa a disposizione degli eco-raccoglitori, né sui materiali raccolti.